lunedì 18 novembre 2013

L'amore non fa rumore.

"L'amore non fa rumore. Il tuo, invece, fa un casino pazzesco"
"Meglio un amore casinista, che uno che muore silenzioso giorno dopo giorno". 

L'amore non fa rumore. 
Non so cosa voglia dire propriamente quella scritta. Forse che l'amore è una delle poche cose che dovrebbe zittire le cattiverie, le sciagure, i litigi, la crisi, la "cosa brutta" di questa società. 
Ogni sera, passando davanti a quella scritta, nel tragitto verso casa mia, mi chiedo se l'amore debba seriamente fare rumore, oppure no. 
Mi sono immaginata all'interno di una boule di vetro assieme ala persona amata, con un paio di cuffie. Ed il silenzio mi ha fatto paura. 

"L'amore non fa rumore. Ed il tuo fa un casino pazzesco" Ho ricevuto un messaggio da una persona cara, che ha visto questa stessa scritta. 
Sono felice che il mio amore faccia rumore. Altrimenti non andrei ogni mattina verso l'ufficio con un paio di cuffie e la musica elettronica assordante. 

Il rumore è sempre stato dalla mia parte, dalla prima volta che ho detto "ti amo". Mi hanno insegnato che le cose non si affrontano con indifferenza. Per questo non inizierò proprio adesso a fare il contrario. 
Il rumore è sempre stato il mio cuscino preferito. Ho provato a fare le cose come nel "gioco del silenzio", ma sono durata davvero poco. Forse per questo che ho studiato comunicazione, visto che da piccola dovevo sempre scontare la punizione. 

L'amore fa rumore e lo deve fare. E' l'amore che viene vissuto, preso, stritolato, trifolato nel bimby, creduto, ammazzato, sbattuto ad un muro, conquistato, assorbito da uno sguardo, sputato da un orgasmo di felicità, urlato, difeso, chiuso all'interno del libro di un comodino, registrato nella tua playlist preferita. 
L'amore che non fa rumore è un ipod rotto, è il tasto del volume del tuo pc che non funziona, una radio che non prende in galleria. Dopo un po' stanca e non ti fa ricordare neanche la vostra canzone preferita, quella su cui vi siete dati il primo bacio.  

Questo amore farà rumore e non vedo l'ora di ascoltare tutte le sinfonie che, per me, ha in serbo. 


Emily's fashion diary 


3 commenti:

  1. stupendo.
    post stupendo davvero.

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Grazie mille cara! Non sai quanto felice mi fa il tuo commento, ti seguo sempre sia su Instagram che qui sul blog!
    Spero che anche altri post ti possano piacere come questo!
    Intanto se vuoi ti posso dire che scrivo anche su un altro blog, che è più un magazine, ideato con altre 10 fantastiche ragazze, che si chiama Torino Fashion Bloggers, io scrivo nella sezione NOVELS :-)
    Siamo anche sul Fb con la pagina #torinofashionbloggers e su twitter!

    RispondiElimina
  3. Complimenti, una bellissima riflessione !!
    Giusto la settimana scorsa, leggendo questa scritta, mi sono domandato quale significato celasse.
    La prima immagine a cui ho associato questo pensiero, è stata la neve e il suo magnifico silenzio. Sono d'accordo con te nel momento in cui dici: "l'amore viene vissuto, preso, stritolato, trifolato nel bimby, creduto, ammazzato..", se ci pensi però, quasi tutto ciò che è legato a questo sentimento vero e profondo, non fa rumore.. Sguardi, carezze, abbracci, baci! Poi viene tutto il resto, che assocerei alla passione.
    Oggigiorno tutti sono in grado di comunicare facendo rumore... è più difficile invece farsi notare e creare emozioni con il silenzio.
    Insomma, questo è stato il mio pensiero nell'attimo in cui mi sono fermato dinnanzi alla scritta :D
    Ogni tanto, in una società così frenetica e superficiale, è anche bello fermarsi e riflettere.

    Mattia

    RispondiElimina

Thank you sweet follower! Lovely as usual!